Eventi

ven 29/06/18 - alle ore 18.00
L’attualità di Carl Gustav Jung
OPEN DAYDocenti: Michele Oldani, Giulia Valerio
Un pensiero, quello di Jung, che non ha trovato grande spazio nelle accademie, spesso saccheggiato anche se talvolta in buona fede, che si sta rivelando tuttavia uno straordinario specchio per osservare i riverberi e le mutazioni di un mondo i cui cambiamenti e le trasformazioni sono difficilmente prevedibili. La natura caleidoscopica e la prospettiva epistemologica complessa che anima la psicologia analitica offrono preziosi gli sguardi e straordinarie chiavi di lettura al ricercatore interessato alla comprensione dell’attuale nei suoi risvolti antropologici, sociologici e psicologici, allo psichiatra e allo psicoterapeuta una ricca esperienza clinica e una metodica psicoterapeutica la cui ricchezza è in parte ancora da scoprire.

 

Dialogheranno intorno all’attualità di Jung Michele Oldani e Giulia Valerio.

Introdurrà Ilaria Datta

Al termine della conversazione ci sarà una introduzione al nuovo anno di formazione che inizierà venerdì 12 0ttore 2018.

La scuola offre una formazione psicoterapeutica nell’ambito della Psicologia Analitica, fondata sul pensiero e la prassi di C.G. Jung, con particolare riferimento alla teoria dei complessi, degli archetipi, dell’inconscio collettivo e del processo di individuazione.

A fianco di queste linee, la Li.S.T.A. ha tra i suoi primari obiettivi quello di rimanere costantemente aperta alla conoscenza e alla valutazione dei modelli terapeutici, studiati e approfonditi nella loro prassi e nelle loro ricadute cliniche.

Seguirà piccolo rinfresco

Ingresso Libero

Libretto LISTA 2018-2019

ven 08/06/18 - alle ore 18.00
La ricerca della felicità.
Docenti: Enrico Finzi, Michele Oldani

Ogni individuo tenta a proprio modo di raggiungere la felicità. Questa ricerca costituisce in fondo la pietra angolare della costruzione psicanalitica.

Enrico Finzi è uno tra i più importanti sociologi e ricercatori italiani, presidente nazionale della Associazione Italiana Pubblicitari ha maturato significative esperienze come docente universitario, nella direzione di istituti di ricerca (Fondazione Agnelli, Società di Studi Politici, InterMatrix) e nel management (direttore marketing del Gruppo Rizzoli-Corriere della Sera) e giornalismo (Il Sole 24 Ore, L’Espresso).

Ne parlerà con lo psicanalista Michele Oldani.

Ingresso libero

 Scarica il pieghevole

 Scarica il Flyer

sab 19/05/18 - dalle ore 10.30 alle 17.30
Somiglianze e differenze.
Docenti: Francesco Remotti

Riflessioni intrecciate sul soggetto come nodo di somiglianze e differenze, e possibili implicazioni sul piano psicoterapeutico.

Ai partecipanti esterni viene richiesta una quota di € 120,00 (€ 80,00 per i soci).

sab 12/05/18 - alle ore 16.30
Jung e Rorschach. Laboratorio di Ricerca.
Docenti: Yann Ballestra, Ilaria Datta

“Le macchie del  Rorschach stimolano la formazione dei simboli e ci danno la possibilità di renderli consci”, R. S. McCully.

Il gruppo si propone di studiare le tavole concentrandosi sui simboli di carattere collettivo e universale che possono emergere alla coscienza. Obiettivo della ricerca è valutare la possibilità di utilizzare le tavole di Rorschach come materiale stimolo per sollecitare l’emersione di immagini archetipiche in un contesto terapeutico junghiano.

La partecipazione è gratuita. Si richiede ai partecipanti di comunicare la loro adesione al laboratorio in segreteria.

sab 05/05/18 - dalle ore 10.30 alle 17.00
“Metodologia della lettura e dell’interpretazione della sabbia”. Incontro sulla Sandplay Therapy.
Docenti: Michele Oldani

Quarto incontro del corso 2018/19 (primo anno) sulla Sandplay Therapy. Il corso ha durata biennale e si svolge in forma seminariale e partecipata.

Il Circolo di via Podgora e la scuola di specializzazione in psicoterapia Li.S.T.A. di Milano propongono un corso propedeutico alla Sandplay Therapy, in cui verranno illustrate, approfondite e discusse alcune potenzialità di questo metodo, inaugurata da Dora Kalff a Zurigo, allieva di C. G. Jung e del maestro zen Suzuki, studiandone le potenzialità individuative, cliniche ed etnocliniche. Accanto a momenti più teorici vi saranno laboratori esperienziali, grazie allo studio attrezzato per la Sandplay presente nella sede della scuola.

La partecipazione alla singola giornata richiede un contributo di € 120,00.

sab 21/04/18 - alle ore 16.30
“Scene da un matrimonio”, Ingmar Bergman (1973) – Cineforum.

Ho la sensazione che siamo all’inizio di una incredibile rivoluzione: le donne stanno finalmente cominciando ad assumersi le loro responsabilità. […] Hanno dato vita a un movimento che non va fermato anche se non sappiamo fino a dove arriverà e che cosa porterà. (Ingmar Bergman)

Scene da un matrimonio (1973), di Ingman Bergman, può risultare un film davvero prezioso per avvicinare i concetti di Anima e Animus. Il dialogo di 155 minuti di due soli protagonisti, maestosi nella loro espressività, vista l’arte analitica di Bergman, risulta talmente vivo ed autentico, da poter ritrovare ‘specchiata’, in questo film, qualsiasi coppia.

Si tratta dell’esame di un rapporto coniugale che si sfalda e si ricompone su altre basi, abbracciando molte tematiche sulla vita dell’individuo. Due coniugi, entrambi realizzati professionalmente, apparentemente felicissimi, con due bambine, a poco a poco si accorgono di non comunicare…

Per quanto di impianto quasi radiofonico, i due attori, davvero eccezionali, offrono una gamma pazzesca di variazioni emotive, nelle quali Bergman ha saputo scavare come sanno fare davvero solo alcuni ‘visionari’, fino al minimo recesso espressivo.

A cura di Andrea Graglia e Cristiana Collevecchio 

La partecipazione è gratuita.

sab 21/04/18 - dalle ore 09.30 alle 13.30
Le Divinazioni.
Docenti: Roberto Maisto, Giulia Valerio

Una riflessione sulle tecniche divinatorie: M.-L. von Franz, J. Servier e le terapie tradizionali.

Ai partecipanti esterni viene richiesta una quota di 80€ (60€ per i soci).

sab 24/03/18 - alle ore 17.00
“La signora della porta accanto”, regia di François Truffaut (1981) – Cineforum.

Bernard e Mathilde, protagonisti di una storia d’amore passionale e impossibile, si ritrovano casualmente, otto anni dopo, ad essere vicini di casa, ognuno con le rispettive famiglie. Malgrado i maldestri tentativi per diventare buoni dirimpettai, la storia ricomincia in un crescendo di incomprensioni e violenze, fino all’ineluttabile finale.

François Truffaut, con il suo penultimo film, riesce a rendere viva e pulsante questa storia d’amore malato pur con il suo stile asciutto e a prima vista distante, che ad uno spettatore distratto può far sembrare che i nostri eroi si trovino sotto la lente d’ingrandimento di un investigatore intento a collezionare fatti e dettagli. Ma nonostante la presunta distanza, noi spettatori non possiamo non partecipare emotivamente a questo scontro di titani, a questo duello tra due archetipi, il Maschile e il Femminile, che in questo caso si ritrovano incarnati ad oscillare inconsapevolmente in un legame fatto di bianco e di nero, di bello e di brutto, di vita e di morte, senza un’apparente capacità di valutazione e di mediazione tra questi estremi.

L’unico personaggio che, in tutto il film, appare a suo agio nell’intrigo di relazioni e capace di discernere tra quello che è “buono” da quello che non lo è, è la voce narrante della storia, Madame Odile Joule, voce “sentimentale” che, essendo passata venti anni prima attraverso burrasche amorose simili a quelle di Bernard e Mathilde, sembra mettere a posto i caotici eventi e li sintetizza, dandogli un possibile senso, nell’emblematica e bellissima frase che chiude il film: “Né con te, né senza di te”.

A cura di Enzo Orlandi e Lucilla Chiaradia

La partecipazione è gratuita.

sab 17/03/18 - dalle ore 16.30 alle 18.30
LABORATORIO DI RICERCA: “La Dipendenza e le Dipendenze”
CENTRO STUDI - SCUOLA LI.S.T.A.Docenti: Patrizia Scuderi, Mauro Verteramo

Un gruppo di studio per conoscere meglio l’alcolismo e le dipendenze in generale: verranno affrontati aspetti di interesse professionale per fornire informazioni e indicazioni utili.

La psicoterapia classica considera l’alcolismo un sintomo di cui è necessario comprendere le cause, mentre la psicoterapia più specialistica è orientata a considerare il recupero dalla dipendenza come un processo a varie dimensioni.

Si richiede ai partecipanti di comunicare la loro adesione al laboratorio in segreteria.

La partecipazione è gratuita. 

sab 10/03/18 - dalle ore 10.30 alle 17.00
“Sandplay Therapy”: Riti misterici, iniziazioni al maschile e al femminile.
Docenti: Giulia Valerio

Terzo incontro del corso 2018/19 (primo anno) sulla Sandplay Therapy.

Il corso ha durata biennale e si svolge in forma seminariale e partecipata.

Ai partecipanti esterni viene richiesta una quota di di € 120,00 (€ 90,00 per i soci) 

21 luglio 2018 © Scuola LI.S.T.A. Circolo di via Podgora | Via Illirico 18 20133 MILANO +39 02 39834097 | +39 345 8564612 | P.I. 03688930969