“Scene da un matrimonio”, Ingmar Bergman (1973) – Cineforum.

sab 21/04/18 - alle ore 16.30

Ho la sensazione che siamo all’inizio di una incredibile rivoluzione: le donne stanno finalmente cominciando ad assumersi le loro responsabilità. […] Hanno dato vita a un movimento che non va fermato anche se non sappiamo fino a dove arriverà e che cosa porterà. (Ingmar Bergman)

Scene da un matrimonio (1973), di Ingman Bergman, può risultare un film davvero prezioso per avvicinare i concetti di Anima e Animus. Il dialogo di 155 minuti di due soli protagonisti, maestosi nella loro espressività, vista l’arte analitica di Bergman, risulta talmente vivo ed autentico, da poter ritrovare ‘specchiata’, in questo film, qualsiasi coppia.

Si tratta dell’esame di un rapporto coniugale che si sfalda e si ricompone su altre basi, abbracciando molte tematiche sulla vita dell’individuo. Due coniugi, entrambi realizzati professionalmente, apparentemente felicissimi, con due bambine, a poco a poco si accorgono di non comunicare…

Per quanto di impianto quasi radiofonico, i due attori, davvero eccezionali, offrono una gamma pazzesca di variazioni emotive, nelle quali Bergman ha saputo scavare come sanno fare davvero solo alcuni ‘visionari’, fino al minimo recesso espressivo.

A cura di Andrea Graglia e Cristiana Collevecchio 

La partecipazione è gratuita.

19 settembre 2018 © Scuola LI.S.T.A. Circolo di via Podgora | Via Illirico 18 20133 MILANO +39 02 39834097 | +39 345 8564612 | P.I. 03688930969