Giuliano Corti

Si è laureato in filosofia teoretica con Giovanni Piana, presso l’Università Statale di Milano, con una tesi sulle Ricerche Filosofiche di Ludwig Wittgenstein. Ha seguito i corsi della Scuola di Perfezionamento di Filosofia diretta da Fulvio Papi all’Università di Pavia, approfondendo i temi della crisi della soggettività contemporanea (Nietzsche, Heidegger, Bachelard, Foucault). Abilitato all’insegnamento di Storia e filosofia, ha insegnato nei licei milanesi. È giornalista free lance e scrive testi e sceneggiature per film, documentari e audiovisivi d’arte, design e architettura. È socio di Metis (Centro di ricerca e formazione di psicologia analitica).  Lavora come consulente di comunicazione per aziende, studi di grafica e design, agenzie pubblicitarie e case di produzione di audiovisivi. Filosofo, giornalista; consulente di comunicazione. È autore di libretti d’opera, tra i quali, per Ivan Fedele, Coram Requiem per il Festival Musica di Strasburgo; Solo, per Sandro Gorli, premio Europa 1985; Il principe Mirza, libretto finalista al Premio Calvino 1991; di racconti, tra i quali Barbara mitica, Corpo 10, 1986; Malum newtoniense, Anterem 1990; Anima Mundi, Studio Equatore, 1991. Ha scritto testi per il teatro, come L’eco di Arianna (poema scenico, Opera Barga, 1987); Lo spettro della felicità (atto unico, Out Off, 1988); Murphy’s chest (Milano, Museo del vapore, Artifort 1991, Den Haag 1992); Il coraggio della parola (Vidas, 1996); Maiakovskij, L’incidente è chiuso (Bari-Milano, 1998). Ha coordinato e progettato audiovisivi, tra i quali Il mistero del giorno e della notte, per l’insegnamento della storia delle religioni nelle scuole elementari, Regione Lombardia, 1993-97.

14 Novembre 2019 © Scuola LI.S.T.A. Circolo di via Podgora | Via Illirico 18 20133 MILANO +39 02 39834097 | +39 345 8564612 | P.I. 03688930969