“RICORDI, SOGNI E RIFLESSIONI”

Docenti: Laura Becatti, Simone Castellari, Gianluca Minella

“… il concetto di ordine non è identico a quello di senso”, scriveva Jung nel 1959 a un collega. Il testo Ricordi, sogni e riflessioni è un’autobiografia che trascende l’ordine storico, ma segue linee di senso che attraversano tutta la biografia di C.G. Jung. Non rincorre la precisione degli avvenimenti, ma “solo la sostanza spirituale della sua esistenza di vita”, l’unica della quale, a lui pareva, valesse la pena parlarne. Se leggiamo il libro attraverso questa lente, troveremo un ordine e soprattutto un senso, che lui dice essere“un’autorealizzazione dell’inconscio”.

[6 moduli]

22 Luglio 2024 © Scuola LI.S.T.A. Circolo di via Podgora | Via Illirico 18 20133 MILANO +39 02 39834097 | +39 345 8564612 | P.I. 03688930969 | Privacy & Cookie