Archivio Didattico >>

Jung e Rorschach.
GRUPPO DI RICERCADocenti: Yann Ballestra

“Le macchie del  Rorschach stimolano la formazione dei simboli e ci danno la possibilità di renderli consci”, R. S. McCully

Il gruppo si propone di studiare le tavole concentrandosi sui simboli di carattere collettivo e universale che possono emergere alla coscienza.

Obiettivo della ricerca è valutare la possibilità di utilizzare le tavole di Rorschach come materiale stimolo per sollecitare l’emersione di immagini archetipiche in un contesto terapeutico junghiano.

Animali nei sogni.
GRUPPO DI RICERCA

Nonostante la società di oggi sia in continuo e veloce cambiamento esiste ancora un pensiero collettivo dominante sulla vita, sul microcosmo “corpo umano” e sul macrocosmo “pianeta terra”.

Il pensiero di fondo delle società così dette civilizzate poggia sull’idea mitica dell’eroe onnipotente e dominatore del proprio destino, della vita e del mondo in cui abita. Anche gli animali, acerrimi nemici di questo mito, sono stati imprigionati, ridicolizzati, sfruttati, asserviti ed alcuni sterminati.

Nell’ecologia psichica questo atteggiamento è percepito come pericoloso e distruttivo e i sogni lo stanno spesso ad indicare. Fare ricerca sugli animali nei sogni vorrebbe avere l’intento di mettere dei piccoli semi che possano nel tempo far maturare nuovi atteggiamenti nella coscienza.

Arte e Psiche: “Violette”.
Docenti: Daniele Ribola

Continua il lavoro di ricerca sul tema dell’arte al femminile. Si prevede la continuazione della visione del film “Violette” seguita da una breve riflessione in gruppo.

Animali nei sogni

Nonostante la società di oggi sia in continuo e veloce cambiamento esiste ancora un pensiero collettivo dominante sulla vita, sul microcosmo “corpo umano” e sul macrocosmo “pianeta terra”.

Il pensiero di fondo delle società così dette civilizzate poggia sull’idea mitica dell’eroe onnipotente e dominatore del proprio destino, della vita e del mondo in cui abita. Anche gli animali, acerrimi nemici di questo mito, sono stati imprigionati, ridicolizzati, sfruttati, asserviti ed alcuni sterminati.

Nell’ecologia psichica questo atteggiamento è percepito come pericoloso e distruttivo e i sogni lo stanno spesso ad indicare. Fare ricerca sugli animali nei sogni vorrebbe avere l’intento di mettere dei piccoli semi che possano nel tempo far maturare nuovi atteggiamenti nella coscienza.

Tavola rotonda sul pensiero femminile.
GRUPPO DI RICERCADocenti: Paola Cesati

Esiste una specificità del pensiero femminile?  Si puó leggere il destino di una donna all’interno della polarità tra la tensione spirituale e la chiamata da parte di un “tu” ispiratore  da una parte e il richiamo della materia, della matrice madre natura e corpo dall’altra?

Quali metamorfosi, non sempre indolori, originano da questa tensione? Esiste uno specifico valore della sofferenza e della ferita all’interno del processo individuativo femminile? E quale la funzione o le funzioni dell’Animus all’interno di queste trasformazioni?

Queste e altre domande apparecchieranno una tavola rotonda di condivisione e confronto tra diversi punti di vista, esperienze e risultati di ricerca. Una particolare attenzione sarà rivolta al linguaggio che ne emerge.

Che forma ha il linguaggio femminile?

La lettura junghiana di Giacomo Debenedetti.
INCONTRO A TEMA

Il critico letterario Giacomo Debenedetti (1901-1967) è stato un profondo conoscitore del pensiero di C.G. Jung. In epoca assai precoce (a partire dagli anni ’40 del Novecento) ne utilizza molti dei costrutti teorici per leggere le trasformazioni della letteratura a lui contemporanea e per interrogarsi sul senso etico dell’arte. L’esplorazione del suo pensiero prenderà l’avvio dalla lettura di brani tratti dal  “Romanzo del Novecento” (lezioni tenute presso l’Università di Roma negli anni 1960 e pubblicate postume nel 1998).

Giornata sul corpo in analisi
INCONTRO A TEMADocenti: Barbara Campora, Giovanna Lonigo

Una giornata dedicata al “Corpo in analisi”.

Una occasione di approfondimento sul tema del corpo nella psicologia analitica junghiana.

La giornata si articolerà in tre incontri:

  • Le incursioni del corpo nel processo analitico, di Adriana Tremolada;
  • Curare con le fiabe. Il corpo e il potere trasformativo delle fiabe in terapia, di Barbara Campora;
  • Il viaggio di Alice, di Manuela Melisso.
Il viaggio di Alice.
INCONTRI A TEMADocenti: Giovanna Lonigo

L’inventare una fiaba nel percorso terapeutico permette di cogliere gli elementi simbolici che raffigurano i processi interiori del paziente, le sue difficoltà, i suoi conflitti, ma anche i suoi punti di forza e le sue potenzialità latenti.

Le incursioni del corpo nel processo analitico.
INCONTRI A TEMA

Nelle affezioni psicosomatiche il danno fisico è del tutto reale e la descrizione di esso nel corso di un’analisi non rivela a prima vista alcun conflitto nevrotico o psicotico. Il “senso” è d’ordine presimbolico e fa entrare in corto circuito la rappresentazione di parola.

Psichiatria e psicologia analitica.
INCONTRI A TEMADocenti: Daniele Ribola

La psichiatria classica é figlia della tradizione scientifica e positivista della fine dell’800. Lo scopo della psichiatria fu innanzitutto quello di orientarsi nella molteplicità dei fenomeni psichici e successivamente quello di capirne la natura e la causa. Il principio di causa é certamente uno dei fondamenti della tradizione scientifica occidentale e uno dei suoi temi fondanti é il mito dell’origine. Pur non negando il valore incontrovertibile della visione causalistica, ne coglie (esplicito debitore, in questo, di Kant) il valore soggettivo e relativo. E propone un altro punto di vista che rovescia la lettura dei fenomeni psichici e ne permette un’interpretazione profondamente diversa. Questo altro punto di vista sulla vita psichica, che Jung chiamerà energetico, costituisce una vera e propria rivoluzione paradigmatica, ancora oggi non riconosciuta nel mondo accademico delle scienza mediche e psicologiche. Il corso verterà sulla lettura e discussione di un testo fondamentale nella teoria junghiana: L’energetica psichica.

24 Ottobre 2021 © Scuola LI.S.T.A. Circolo di via Podgora | Via Illirico 18 20133 MILANO +39 02 39834097 | +39 345 8564612 | P.I. 03688930969